Progetto formativo “INSIEME – Inclusione Sociale e interventi Educativi Mediante l’orto di aiuto”

Progetto formativo “INSIEME – Inclusione Sociale e interventi Educativi Mediante l’orto di aiuto”

BANDO DI SELEZIONE

P.O. FSE 2014-2020 – ASSE 2 – Priorità 9i – Obiettivo specifico 9.1.2


AVVISO PUBBLICO

“Percorsi di accompagnamento a persone in particolari condizioni di vulnerabilità e fragilità sociale” Progetto formativo “INSIEME – Inclusione Sociale e interventi Educativi Mediante l’orto di aiuto”

Ambito Socio Territoriale di attuazione: MARMO PLATANO MELANDRO
Comuni: Balvano, Baragiano, Bella, Brienza, Castelgrande, Picerno, Ruoti, Sant’Angelo Le Fratte, Sasso di Castalda, Satriano di Lucania, Savoia di Lucania, Tito, Vietri di Potenza

La Regione Basilicata, con il cofinanziamento del Fondo Sociale Europeo, ha affidato all’ ATI EVOLUTIONCISF S.r.l. – WALL Soc. Coop Sociale – all’Associazione Solo Uguali Diritti S.U.D, l’attuazione delle azioni progetto del progetto denominato “INSIEME” nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Percorsi di accompagnamento a persone in particolari condizioni di vulnerabilità e fragilità sociale” (D.G.R. n. 29 del 22 Gennaio 2018)


Indennità oraria per attività formativa

Per i destinatari del progetto frequentanti le attività formative sono previsti:
Indennità di frequenza pari a € 2,00 al lordo delle ritenute di legge, per ogni ora di effettiva frequenza;
Materiale didattico individuale;
DPI individuali per la fase di Laboratorio.

Destinatari
Sono destinatari del presente Avviso Pubblico n.15 beneficiari che risultino:

1. In condizioni di svantaggio ai sensi dell’art. 4, comma 1, legge n. 381/1991 o da altri soggetti formalmente presi in carico dai Servizi Sociali competenti o dai Servizi per l’impiego caratterizzati da particolare vulnerabilità e fragilità con specifico riferimento ad elementi quali:
– persistente inoccupazione
-condizioni di rischio per uso di stupefacenti e per altre dipendenze
– la detenzione negli istituti penitenziari, condanne ammesse alle misure alternative alla detenzione ed al lavoro all’esterno, sottoposte ad almeno un provvedimento definitivo di condanna emesso dall’autorità giudiziaria con limitazione e/o restrizione della libertà personale, anche in regime di media sicurezza senza aggravanti di pericolosità sociale;
– la presenza di componenti con malattie croniche invalidanti e/o doppia diagnosi;
– il rischio di micro criminalità

2. Residenti in uno dei Comuni dell’area Socio Territoriale del Marmo Platano alla data di pubblicazione dell’avviso

3. Non risultino beneficiari di altre misure di accompagnamento quali:
– Reddito minimo di inserimento,
– SIA – sostegno inclusione attiva
– REI Reddito di inclusione

Obiettivo
DIMINUIRE IL NUMERO DI FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI POVERTA’ E A RISCHIO DI ESCLUSIONE SOCIALE ATTRAVERSO SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI.

Finalità
Il progetto intende attivare percorsi tesi a promuovere il benessere delle famiglie:

a) Favorire una cultura della partecipazione, dell’accoglienza, della solidarietà e del mutuo aiuto;
b) Offrire sostegno dal punto di vista educativo e relazionale;
c) Sostenere e sperimentare la prevenzione precoce, anche in ambito scolastico, su temi legati alla violenza di genere, al disagio minorile e alle difficoltà relazionali ed educative.

Modalità di partecipazione
Per accedere alle opportunità previste dall’avviso ogni richiedente dovrà recarsi presso l’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune di residenza e consegnare la domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, secondo lo schema allegato, dovrà contenere tutte le indicazioni richieste. Il candidato dovrà apporre in calce alla domanda la propria firma e allegando fotocopia di un valido documento di identità.
Nel caso di persone residenti in Basilicata con domicilio temporaneo presso altre strutture e/o persone in carico a servizi di carattere sanitario e/o socio-sanitario la richiesta può essere inviata dal responsabile della struttura al competente Comune di riferimento. In quest’ultimo caso, la richiesta deve essere comunque sottoscritta dal destinatario, salvo i casi di limitata capacità legale, nei quali deve essere sottoscritta dal tutore legale.
Ciascun Comune redigerà a seguito della valutazione delle istanze un elenco dei potenziali nuclei familiari destinatari che trasmetterà all’ufficio dei servizi sociali del Comune Capofila dell’Ambito Socio Territoriale di cui alla D.G.R. del 07/07/2015.

L’elenco dei candidati ammessi avverrà secondo una MODALITÀ A SPORTELLO e fino ad esaurimento posti.

Sede di Svolgimento
Presso i Comuni di residenza dei destinatari.

Graduatoria
L’elenco degli ammessi alle attività dovrà essere redatto dall’ufficio dei servizi sociali di ogni singolo Comune. Sarà in capo al Comune di Picerno, Capofila dell’area Marmo Platano, l’onere di trasmettere alla Regione Basilicata ed al oggetto Capofila EVOLUTIONCISF S.r.l. l’elenco degli ammessi garantendone la corretta gestione dei dati sensibili.

Per info ed iscrizioni ⬇️

✔️ Scheda di iscrizione

✔️ www.evolutioncisf.com

✔️EvolutionCISF S.r.l.
Tel/Fax 0971.51099
Via del Seminario Maggiore | 85100 POTENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *